Water footprint: tre aziende italiane all’avanguardia

footprints-473978_1280Con 165 litri di acqua a persona gli italiani sono secondi solamente agli statunitensi per consumo giornaliero di acqua. Ma il dato che più stupisce è quello relativo all’importo di quello che può esser considerato il bene più prezioso del nostro pianeta. Nonostante il nostro paese sia in Europa uno dei più ricchi di risorse idriche siamo infatti i terzi importatori di acqua per la produzione agricola e industriale con 62 miliardi di metri cubi importati ogni anno.

Di quanto il problema del consumo eccessivo dell’acqua sia spesso ignorato da molte industrie italiane ne abbiamo parlato già qui. A questo punto ci sembra giusto dare risalto a quelle aziende del settore alimentare che invece si distinguono per un approccio sicuramente più lungimirante al problema. Non a caso è proprio il settore agricolo che, impiegando il 60% del volume idrico utilizzato in Italia, pari a 42 miliardi di m3/anno, più di tutti ha bisogno di ripensare a nuovi modi di utilizzo dell’acqua.

A tal proposito Mutti, Barilla e Conserve Italia sono tra le poche aziende in Italia a calcolare il costo in acqua diretto e indiretto di ogni cibo, ovvero la sua impronta idrica (water footprint in inglese), al fine di evidenziare le aree di miglioramento per quanto riguarda la gestione delle acque.

Riprendendo la definizione fornita dal Ministero dell’Ambiente, il computo globale della water footprint è dato dalla somma di tre componenti:

Acqua blu: si riferisce al prelievo di acque superficiali e sotterranee destinate ad un utilizzo per scopi agricoli, domestici e industriali. È la quantità di acqua dolce che non torna a valle del processo produttivo nel medesimo punto in cui è stata prelevata o vi torna, ma in tempi diversi;

Acqua verde: è il volume di acqua piovana che non contribuisce al ruscellamento superficiale e si riferisce principalmente all’acqua evapo-traspirata per un utilizzo agricolo;

Acqua grigia: rappresenta il volume di acqua inquinata, quantificata come il volume di acqua necessario per diluire gli inquinanti al punto che la qualità delle acque torni sopra gli standard di qualità.

Barilla, che da anni promuove la doppia piramide, alimentare e ambientale, dal 2008 ha cominciato a valutare l’impronta idrica dei prodotti basandosi sull’analisi del ciclo di vita e sul protocollo di calcolo sviluppato dal Water Footprint Network. Un’analisi di questo genere ha permesso di identificare poi le azioni da intraprendere per ridurre l’utilizzo dell’acqua. Tra queste vale la pena segnalare  l’eliminazione dei sistemi di raffreddamento con acqua a perdere, l’ottimizzazione della gestione delle torri evaporative, l’installazione di regolatori di flusso, il recupero dell’acqua per le torri evaporative nello stabilimento di Cremona.

Mutti è stata invece tra le prime aziende in Italia e tra le poche nel mondo ad aver calcolato in collaborazione con WWF e con il supporto del CMCC (Centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici) l’impronta idrica dell’intera produzione aziendale. L’azienda si è poi impegnata a ridurre la propria impronta idrica agendo direttamente sui consumi idrici, quindi incrementando efficienza ed efficacia nella gestione dell’irrigazione e tramite una riduzione di fertilizzanti e pesticidi.

Anche Valfrutta, marchio appartenente al gruppo Conserve Italia ha calcolato la Water Footprint su tre prodotti (polpa di pomodoro, borlotto, nettare di pera), identificando come aree di miglioramento la scelta e la gestione delle colture, le pratiche agronomiche, i metodi irrigui e l’uso di risorse idriche alternative.

Insomma, pare chiaro come il calcolo della propria impronta idrica non abbia solo una funzione di consapevolizzazione del proprio impatto ambientale, ma sia anche uno strumento fondamentale per elaborare una strategia efficace di gestione dei costi relativi all’utilizzo dell’acqua. Non sorprende che ad avvalersi di questo strumento siano tre aziende la cui qualità è riconosciuta tanto in Italia quanto all’estero.

 

Andrea Melazzini
per BWConsulenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...